Rossin - Italian Legend Bicycles, Associazione Culturale, Pesaro Urbino - Marche - Italy

Vai ai contenuti

Menu principale:



Il marchio Rossin nasce da una delusione! Vittorio Ghezzi è il patron della Iclas, squadra di dilettanti con la quale Gianbattista Baronchelli vince il Giro d’Italia nel 1973. Ghezzi medita con il suo direttore sportivo Domenico Garbelli di accompagnare il promettente Baronchelli nel salto di categoria costruendogli intorno una squadra: la Itla. Ma alla Iclas si corre su biciclette Colnago e lo scaltro artigiano di Cambiago ha già combinato il passaggio al professionismo di Baronchelli con la più ambiziosa Scic, di cui è fornitore ufficiale. La delusione per Ghezzi e Garbelli è tale da contattare Mario Rossin, rinomato telaista con una lunga esperienza acquisita proprio da Colnago. Così nel 1974 viene inaugurato il marchio Rossin con la R circondata dal pentagono.
La coppia Garbelli e Rossin è sempre alla ricerca di innovazione: nel 1980 viene montato sulla bicicletta di Alessandro Paganessi, promettente dilettante della Novartiplast, un calcolatore elettronico che può considerarsi un progenitore dei moderni computer bike, sebbene di dimensioni più grandi di quelli attuali.
I telai Rossin si distinguono per la splendida forcella minimalista e per la qualità delle splendide congiunture, nonché per le brillanti colorazioni dei telai.
A metà degli anni Ottanta viene prodotta la Futura CX, un vero esempio di avanguardia tecnologica nella ricerca della migliore performance aerodinamica (ruota anteriore più piccola, tubo superiore inclinato verso lo sterzo e manubrio a corna di bue).
All’uscita di Ghezzi dalla società fa seguito il passaggio all’interno del Gruppo Bici, attraverso il quale più recentemente il marchio è stato rilanciato sul mercato grazie a modelli come la Ghibli.
Copyright non si consente la copia e/o la stampa di qualsiasi immagine presente su questo sito
E' altresì vietata la copia e/o la stampa integrale oparziale del testo presente nelle sezioni del sito
Torna ai contenuti | Torna al menu