Strarossini - Italian Legend Bicycles, Associazione Culturale, Pesaro Urbino - Marche - Italy

Vai ai contenuti

Menu principale:

Strarossini

"Italian Legend Bicycles" ha esposto nell’ambito della 5° e 6° Edizione della Gran Fondo StraRossini  2014 e 2015 alcune biciclette da corsa d’epoca che hanno fatto la storia del ciclismo professionistico.
Presso il Centro Sportivo di Villamarina, location dell manifestazione, è stato possibile ammirare le biciclette da corsa degli anni sessanta e ottanta, quando campioni italiani del pedale quali Adorni, Gimondi, Paolini, Moser e Saronni animavano il Giro d’Italia e le corse internazionali.
Tra le biciclette degli anni ottanta spicca la fantastica bicicletta da cronometro di Francesco Moser del 1984 con le ruote lenticolari ideata per battere il record dell’ora ed utilizzata su strada nel Trofeo Baracchi .
Telaisti ed artigiani quali Colnago, De Rosa, Masi, Marastoni, Moser, Rossin, Scapin e tanti altri produttori italiani hanno costruito biciclette da corsa come vere e proprie opere d’arte.
A Pesaro piccole officine del Ciclo quali Cicli Tony, Talevi, Paolini e Olivieri, maestri dell’assistenza e dell’assemblaggio negli anni 70/ 80 hanno promosso il ciclismo amatoriale, assemblando telai da corsa utilizzati anche dai professionisti del pedale al Giro d'Italia.
Alla GF StraRossini con la collaborazione di Italian Legend Bicycles è esposta la splendida Cicli Paolini quale omaggio al concittadino Enrico Paolini professionista dal 1969 al 1979 con la squadra professionistica SCIC e vincitore di tre Campionati Italiani Professionisti nel 1973, 1974 e 1977.
Le biciclette esposte sono un anteprima di oltre 100 biciclette d’epoca datate dal 1909 al 1985, che si possono ammirare presso il museo di bici d’epoca “Italian Legend Bicycles”, dove si distingue tra tutte la Bianchi originale di Marco Pantani vincitore nel 1998 del Giro d’Italia e del Tour de France.
Copyright non si consente la copia e/o la stampa di qualsiasi immagine presente su questo sito
E' altresì vietata la copia e/o la stampa integrale oparziale del testo presente nelle sezioni del sito
Torna ai contenuti | Torna al menu